Per offrirvi una migliore esperienza di navigazione il nostro sito utilizza dei cookies di tipo tecnico che non contengono informazioni personali o che possono identificare l'utente.
Se non intendete acconsentire all'uso dei cookie potete disabilitarne l'uso per questo sito. Alcune pagine potrebbero contenere plugin o collegamenti a siti esterni che contengono cookie
di profilazione su cui non abbiamo controllo. Per maggiori informazioni consultate l'informativa della privacy nell'apposita sezione.
Cliccate qui per chiudere permamentemente questo avviso

I.C.S. Emilio Filippini - Cattolica

Sport: pallavolando con la cartella

Sport: pallavolando con la cartella

Pallavolando con la cartella

PROTOCOLLO D’INTESA MIUR/FIPAV/CATTOLICA VOLLEY A.S.D.

 

FINALITÀ:

 - Incentivare e motivare le Scienze Motorie e Sportive e l’Educazione Fisica a scuola come fonte di continua crescita nell’ambito motorio ed intellettuale
- Proporre, valorizzare e fare vivere, in ogni singolo momento classe, i valori morali e di vita che il gioco-sport può trasmettere
- Proporre un progressivo apprendimento dei fondamentali tecnico-tattici relativi al minivolley (gioco-sport) ed alla pallavolo
- Partecipare alla fine dell’anno scolastico ad un campionato interistituto di palla rilanciata (solo per le 3ª,4 ª,5 ª)
- Partecipare ad un torneo-festa di minivolley e di pallavolo

OBIETTIVI
1) Sviluppare la capacità di far
  rotolare
  rimbalzare
  palleggiare
  passare
  calciare
  controllare
  afferrare
  respingere
    la palla
2) Stimolare
 la velocità
 la forza
 la reazione
 il tempismo
 la coordinazione oculo - manuale
 la coordinazione oculo - podalica
 la resistenza
 l’organizzazione spaziale
 la percezione e l’adattamento alle traiettorie
 la combinazione e la trasformazione dei movimenti

 ATTIVITÀ
Ordinate secondo categorie che tengano conto della relazione tra corpo ed oggetto in situazioni statiche o dinamiche, sia per quanto concerne l’allievo, sia per quanto riguarda la palla:
PRIMA CATEGORIA
- tenere la palla tra le mani
- tenere la palla tra le gambe
- tenere la palla tra la coscia ed il petto
- tenere la palla tra il polpaccio e la coscia
- tenere la palla rimanendo in piedi
- tenere la palla rimanendo in appoggio monopodalico
- tenere la palla rimanendo in ginocchio
- tenere la palla rimanendo seduti
- tenere la palla rimanendo su tre appoggi
- tenere la palla rimanendo in quadrupedia
- tenere la palla rimanendo a corpo proteso avanti
- tenere la palla rimanendo a corpo proteso dietro
- tenere la palla rimanendo a corpo proteso laterale
- tenere la palla rimanendo in decubito prono
- tenere la palla rimanendo in decubito supino
- tenere la palla con l’aiuto di un altro
SECONDA CATEGORIA
- controllo della palla
- lanciare la palla da diverse posizioni
- riprendere la palla in diverse posizioni
- lanciare la palla con due mani, con una mano, dal petto, dal basso, dall’alto, dopo un giro, dopo ¼, ½, ¾ di giro
- lanciare la palla e farla rimbalzare
- colpire la palla, lanciarla e riprenderla in modo vario
- afferrare la palla in vari modi
- rotolare la palla intorno al corpo
- rispondere a stimoli percettivi
- lanciare la palla contro il muro
- lanciare la palla verso bersagli
TERZA CATEGORIA
- tenere la palla in vari modi e camminare, correre, strisciare, saltare, arrampicarsi
- tenere la palla in mano e rotolare intorno all’asse longitudinale, eseguire capovolte, tuffi
- tenere la palla tra le gambe o tra le caviglie ed eseguire tuffi, capovolte, salti di vario genere
- con la palla in mano o tra le gambe compiere inversioni di senso, cambi di direzione, spostamenti laterali
QUARTA CATEGORIA
- controllo della palla camminando, correndo, saltando
- palleggiare la palla a terra camminando, correndo, saltando
- lanciare e riprendere la palla in diverse posizioni
- lanciare la palla e farla rimbalzare
- fermare la palla in vari modi
- colpire la palla in vari modi
- afferrare e fermare la palla in vari modi
- lanciare la palla contro il muro e riprenderla
- lanciare la palla verso bersagli fissi e mobili, variando posizione, distanza, esecuzione, velocità
QUINTA CATEGORIA
- prendere la palla e lanciarla dall’alto, dal basso, ad una o due mani (palla rilanciata)
- prendere la palla e respingerla da sopra il capo (palleggio trattenuto)
- respingere la palla dall’alto (palleggio) e dal basso (bagher)
- lanciare la palla ad una mano dal basso
- colpire la palla ad una mano dal basso (battuta)
- giocare a mini volley 1:1; 2:2; 3:3
- controllare il punteggio

METODOLOGIA:
Le proposte sono organizzate in modo da introdurre, di volta in volta, elementi di novità dei contenuti, nelle procedure e nelle modalità del gioco. Sono graduate le difficoltà e l’intensità dell’impegno, in modo da predisporre gli alunni a superare timori e blocchi derivanti da scarsa esperienza e partecipazione nel mondo dello sport
 
TEMPI:
- Da novembre 2012 a maggio 2013
- 5 lezioni per ogni classe della durata di un’ora ciascuna
 
MATERIALI:
Attrezzi motori - sportivi contenuti nelle palestre dei plessi e messi a disposizione dal Cattolica Volley A.S.D.

LUOGHI
Palestre dei plessi Repubblica e Carpignola
Palasport di Cattolica
 
VERIFICA e VALUTAZIONE:
Verificare se l’attività sportiva in generale ha contribuito alla crescita degli alunni nelle rispettive fasi di sviluppo a livello personale e a livello interpersonale attraverso:
- un torneo interistituto di palla rilanciata (solo per le classi 3ª, 4 ª, 5 ª)
- tornei di minivolley all’interno dell’istituto (per tutte le classi)
- questionari agli alunni coinvolti
- questionari ai docenti coinvolti

Soggetti adulti coinvolti: 
- Insegnanti di Scuola Primaria di Educazione Fisica
- Allenatori/Tecnici Qualificati diplomati ISEF del Cattolica Volley

Insegnante referente 
MATILDE IMPERATORI



 

[torna in alto]

Codice XHTML 1.0 Strict valido Codice CSS2 valido Conforme allo standard di accessibilitàWCAG 2.0 (Level AA) Soddisfa i nuovi adempimenti del Decreto legislativo n.33/2013