Per offrirvi una migliore esperienza di navigazione il nostro sito utilizza dei cookies di tipo tecnico che non contengono informazioni personali o che possono identificare l'utente.
Se non intendete acconsentire all'uso dei cookie potete disabilitarne l'uso per questo sito. Alcune pagine potrebbero contenere plugin o collegamenti a siti esterni che contengono cookie
di profilazione su cui non abbiamo controllo. Per maggiori informazioni consultate l'informativa della privacy nell'apposita sezione.
Cliccate qui per chiudere permamentemente questo avviso

I.C.S. Emilio Filippini - Cattolica

PRIMARIA 14/15: "FantasMino e i suoi amici" - progetto accoglienza

PRIMARIA 14/15: "FantasMino e i suoi amici" - progetto accoglienza

FantasMino e i suoi amici

Progetto accoglienza classi prime

 

Per i bambini delle classi prime e per le loro famiglie i primi giorni di scuola rappresentano un’esperienza significativa, densa di attese, di emozioni e, talora, di ansia.

La nostra scuola, consapevole dell’importanza che riveste tale esperienza nella vita del bambino e della sua famiglia, si impegna, all’inizio di ogni anno scolastico, a creare condizioni favorevoli per accogliere gli alunni e i loro genitori.

A tale scopo è stato predisposto un Progetto Accoglienza e Formazione delle classi rivolto agli alunni delle future prime volto a garantire un passaggio dalla scuola materna alla scuola primaria il più possibile sereno e positivo.

Attività attivate attraverso il personaggio guida FantasMino (sfondo integratore e libro di testo):

Obiettivi:

Itinerario metodologico:

utilizzo del grande e piccolo gruppo, del gruppo classe; rispetto dei ritmi e delle curiosità; osservazione dei comportamenti; metodo della ricerca azione in una situazione dialogica.

Tempi:

prime due settimane di scuola

Clicca QUI per visionare il progetto attuato dalle classi IB e IC di Repubblica

[torna in alto]

Codice XHTML 1.0 Strict valido Codice CSS2 valido Conforme allo standard di accessibilitàWCAG 2.0 (Level AA) Soddisfa i nuovi adempimenti del Decreto legislativo n.33/2013